La Condivisione dei Contenuti è importante per me!

“Fai Sport!”,”Vai in palestra”,”Muoviti di più”. Sono alcuni dei consigli che la classe medica ed anche chi ti sta intorno cerca di darti. Il primo pensiero che viene da farci se soffriamo di fibromialgia è forse “non ce la faccio“. Ma tutti sanno, nello stesso tempo, che il moviemnto aiuta.

Chi soffre di dolore cronico è facile che, inconsapevolmente, riduca la sua quantità di movimento totale giornaliero. Ciò, insieme al dolore, porta ad una perdita di tono muscolare che a sua volta porta ad un aumento del dolore stesso, che impedisce ulteriormente di fare movimento. È il classico cane che si morde la coda.

Dolore > Rimango Fermo > Perdita Tono Muscolare > Aumento Sintomi

In più ciò provoca o semplicemente facilita, l’affaticabilità generale della persona.

Eppur fa bene…il movimento aiuta davvero

In chi, con il suo Tempo, riesce a dedicarsi all’attività fisica in maniera regolare, riesce a gestire molto meglio la sua problematica, e, come accennato altre volte, la chiave è il TEMPO. Ognuno conosce meglio di altri i sui limiti, e rispettandoli ci si dovrebbe imporre di muoversi di più. Porsi questo obiettivo, e perseguirlo, dovrebbe essere il vostro scopo.

Nei miei articoli certo sempre di descrivere due aspetti della Fibromialgia: le difficoltà e le sensazioni che si possono provare, ma anche gli aiuti che tutti, anche da soli a casa, potete darvi.

Soffermarsi solamente sugli aspetti negativi, senza dare la possibilità a voi stessi di poter anche solo scorgere che esistono degli approcci positivi, seppur difficili da sostenere, è un grande errore.

La cosa migliore che potete fare a voi stessi è trovare il modo migliore per VOI di rilassare i vostri muscoli da un lato tramite pratiche come può essere quella del Training Autogeno, dall’altro cercare di fare del semplice movimento regolarmente. L’ideale sarebbe fare almeno mezz’ora di movimento al giorno, inteso come attività motoria generale, se non un vero e proprio allenamento, che rimane, anche se vi sembra difficile concepirlo, il miglior mezzo per ridurre il dolore cronico. Se vuoi capire quali sono i benefici di un allenamento leggi questo articolo.

Abbandonare completamente attività che prima praticavi, o, non iniziarle mai, è da evitare. Con i tuoi tempi, le tue modalità, anche se solo una volta a settimana, o una ogni dieci giorni, ma cercate di farlo.

Il movimento produce effetti positivi sull’apparato cardiovascolare, fornisce uno stimolo fondamentale per le attività metaboliche, aiuta nel controllo del peso più efficace (insieme all’alimentazione ovvio).

Il movimento rinforza e protegge i muscoli, le articolazioni, i legamenti e, sopratutto alle donne, riduce il rischio di osteoporosi.

L’allenamento aiuta a prevenire le problematiche di schiena e contribuisce a ridurre i dolori in generali ed a sentirsi più in forma e sicuri di sé.

Riduce lo Stress tramite il rilascio di endocrine, le quali migliorano anche l’umore e riducono i sintomi della depressione.

L’allenamento DEVE essere graduale, in modo tale che porti ad un miglioramento progressivo senza inficiare negativamente sulla tua problematica. Se per te progressivo significa fare 10 metri in più a settimana di camminata, rispettati, limitati a questo, ma FALLO!

L’obiettivo è che la quantità di movimento generale aumenti nel corso delle settimane e dei mesi. Non cerchiamo il miglioramento in un giorno, ma in un tempo più lungo.