fare yoga con dolore

La Condivisione dei Contenuti è importante per me!

Lo yoga è una pratica che associa i benefici di un esercizio fisico ad una pratica di training mentale, lavorando così sia sul corpo che sulla mente. Combina in modo perfetto il controllo del respiro, la meditazione e i movimenti di allungamento e di rinforzo muscolare. Ciò che distingue lo yoga dalla maggior parte degli altri programmi di allenamento è che pone una grande enfasi sia sul “wellness” mentale come sulla forma fisica.

L’umanità ha praticato yoga per migliaia di anni. Data la sua storia, esistono diversi tipi di yoga, tra i quali si distingue l’Hatha Yoga, diventato popolare negli Stati Uniti.

Lo yoga aiuta ad alleviare il dolore cronico

Uomo con la fibromialgia fa Yoga

Lo yoga può aiutare le persone che soffrono di artrite, fibromialgia , emicrania, mal di schiena e molti altri tipi di condizioni di dolore cronico. Per esempio uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine ha constatato che in persone che convivono con una lombalgia cronica, una lezione settimanale di yoga ha aumentato la mobilità lombare più delle cure mediche e fisioterapiche standard utilizzate per trattare questa condizione. Altri studi hanno rilevato inoltre che lo yoga era paragonabile alla normale terapia fisica (elettromedicali) per alleviare la lombalgia cronica.

Ulteriori studi che hanno incluso più di 1.600 partecipanti, hanno concluso che lo yoga può migliorare la funzionalità fisica nelle attività di vita quotidiana tra le persone con fibromialgia correlata all’osteoporosi della colonna vertebrale. Praticare lo yoga ha anche migliorato l’umore e il benessere psicosociale negli stessi pazienti.

Praticamente se soffri di dolori muscolo-scheletrici è ora che prendi in considerazione di fare un pò di Yoga, o, in alternativa, il Tai-Chi.

Come funziona una tipica sessione di yoga?

Le sessioni di yoga durano tipicamente da 45 a 90 minuti. Ma puoi anche beneficiare fisicamente e mentalmente nel praticare dello yoga a casa per solo 10 o 20 minuti alcune volte alla settimana. E, nel caso proprio non hai tempo, anche solo 5 minuti di attività possono bastare, per non saltare la lezione.

consulenza online fibromialgia
Conosci il tuo Dolore ed Impara i migliori metodi per gestirlo

Una sessione generalmente inizia con esercizi di respirazione per rilassare il corpo e aiutare a liberare la mente dalle preoccupazioni e dalle distrazioni. Può risultare utile abbinarla ad una sessione breve di meditazione. Respirare profondamente attraverso il naso è una componente vitale dello yoga. La sessione procede quindi attraverso una serie di posture yoga sedute, in piedi o miste. Queste posizioni sono note come Asana. Alcuni asana vengono tenuti per alcuni secondi, altri per pochi minuti. È importante tenere il corpo nella posizione corretta nelle varie posizioni e respirare adeguatamente durante la loro tenuta per favorire l’ulteriore allungamento. Ma non bisogna mai spingere il proprio corpo più lontano di quanto voglia andare. E bisogna smettere se senti dolore. Le sedute terminano tipicamente con la respirazione e la meditazione.

Le posizioni yoga possono essere modificate secondo necessità

Gli asana possono essere modificati per adattarsi alla tua forza ed esperienza, così come a qualsiasi condizione di salute. Assicurati di dire al tuo istruttore di eventuali problemi che possono limitare la tua prestazione. In questo modo, lui o lei può seguirti meglio su certe posizioni che possono aggravare il tuo dolore e istruirti in appropriate modifiche da apportare ad esse.