Cos’è la Sindrome da Dolore Cronico

Se sei qui, probabilmente qualcuno ti ha detto, ma sicuramente lo avevi già capito da solo, che il tuo è un dolore cronico. Ma cosa significa?

Nella maggior parte dei casi, il dolore cronico inizia con una lesione o una malattia acuta. Se il dolore di questa lesione o malattia dura più di sei mesi, viene considerato un dolore cronico. A volte, il dolore cronico stesso può provocare successivamente ulteriori complicanze, sopratutto di natura psicologica. Queste complicanze, a loro volta, possono peggiorare il dolore. Una sindrome da dolore cronico è la combinazione di dolore cronico e complicanze secondarie al dolore stesso che peggiorano il quadro medico totale.
Le sindromi del dolore cronico si sviluppano tramite questo circolo vizioso.

consulenza online
Conosci il tuo dolore ed impara i migliori metodi per gestirlo

Quali sono queste complicazioni secondarie?

Spieghiamolo con un esempio. Il dolore cronico può causare alcuni problemi nel tempo. Ad esempio, molte persone tendono ad avere problemi a dormire a causa del dolore. Dopo un pò, la mancanza di sonno e la riduzione dei livelli di pazienza e sopportazione si fanno così elevati che tutto incomincia a diventare causa di sofferenza. Anche che affrontare il dolore cronico diventa sempre più difficile. Alcune persone smettono perfino di lavorare. Con la perdita del lavoro, potrebbero andare incontro a problemi finanziari. Lo stress di questi problemi li tiene svegli di notte che va a peggiorare i problemi legati al sonno originali. Ed il giorno non va di certo meglio. Il dolore cronico può influenzare negativamente anche i rapporti con le persone che ci stanno accanto, come parenti ed amici. Subentra spesso il senso di colpa derivata da un mix tra mancanza di autostima e senso di efficacia. I pazienti tendono così ad accumulare sempre più problemi e sfociano in condizioni di ansia e depressione cronica.

Le persone che soffrono di dolore cronico tendono ad avere difficoltà a reagire agli eventi della vita, e ciò risulta anche comprensibile. Questi fattori di stress possono peggiorare il dolore perché lo stress colpisce il sistema nervoso ed immunitario. Rende il sistema nervoso più reattivo e diventa iperattivo. Ora, il dolore è anche un problema correlato ad una iperattività del sistema nervoso. Qualunque sia la causa iniziale, il dolore viaggia lungo il sistema nervoso fino al cervello. Una volta raggiunto il cervello, si registra come dolore. Quando lo stress colpisce il sistema nervoso, rendendolo più reattivo, i segnali del dolore raggiungono il cervello in modo amplificato. Quindi, lo stress ti porta ad avere più dolore.
I cicli viziosi del dolore sono purtroppo piuttosto ovvi. Il dolore cronico causa problemi stressanti, che a loro volta peggiorano il dolore. Questa combinazione tra dolore cronico e problemi associati che ne derivano peggiorano il dolore stesso. Questo quadro è ciò che chiamiamo Sindrome da dolore cronico.

Approfondisci anche la Sensibilizzazione Centrale e La Neuromatrice del Dolore.