Interventi invasivi

Chi non ha mai avuto mal di schiena? Di norma un dolore in un punto qualsiasi della schiena si risolve spontaneamente nel giro di qualche settimana. A volte però questo dolore non sembra proprio voler cessare e dura più del tempo dovuto. Quando il dolore persiste da più di sei mesi si incomincia a classificarlo come cronico.

Spesso a questi pazienti viene suggerito il ricorso alla chirurgia senza nemmeno aver seguito un percorso farmacologia-fisioterapisco strutturato come si deve. O, nel migliore dei casi, ci si limita a fare infiltrazioni tanto perché “male non fanno”.

consulenza online
conosci il tuo dolore ed impara i migliori mezzi per gestirlo

La maggior parte dei pazienti si affida a queste procedure perché si ritengono essere le più efficaci, dato che vengono suggerite dalla classe medica stessa. Ma è la realtà? Tali procedure interventistiche e chirurgiche possono in alcuni casi effettivamente ridurre il dolore. Tuttavia, è importante sapere con quale frequenza tali procedure siano efficaci.
La ricerca ci dimostra che molte delle procedure medichi-chirurgiche in circolazione non sono chissà quanto più effettive nel ridurre la sintomatologia se comparate con altre procedure non invasive come l’esercizio in fisioterapia. Bisognerebbe analizzare bene ogni situazione e confrontarsi a mente aperta con le evidenze scientifiche, per ricorrere solo alle cure più efficaci. Spesso purtroppo le cure più utilizzate sono quelle meno efficaci.